Management dell’Impresa Artistica – M.I.A.

inizio corso: 27 Ottobre 2017
scadenza candidature: 23 Ottobre 2017

IN COLLABORAZIONE CON D.O.C. SERVIZI

Laboratorio di informazioni, idee e ispirazione per coloro che hanno un interesse professionale per la creazione, lo sviluppo e la gestione di “imprese artistiche” nel campo della musica, del teatro, del cinema e dell’organizzazione di festival. Il corso esplorerà il ruolo delle strategie che si possono adottare nell’ideazione di festival artistici e di spettacolo da vivo, i loro processi operativi e logistici, di marketing e comunicazione, le pratiche di programmazione, strumenti di coinvolgimento della comunità, metodi di valutazione e altre best practice colte da esperienze internazionali di festival management.

I partecipanti impareranno a definire gli aspetti fondamentali e gli obiettivi strategici nella pianificazione e conduzione di festival ed eventi, identificare le strategie di marketing e partnership per sfruttare efficacemente un’ occasione di spettacolo dal vivo, capire il ruolo dei festival nello sviluppo del pubblico e delle comunità dei territori. Verranno analizzati alcuni dei compiti principali e delle sfide che gli organizzatori di festival affrontano, come programmazione, marketing, stampa, sponsorizzazione, valutazione e la raccolta di fondi.

Si fornisce quindi al partecipante una solida base culturale e manageriale nell’ambito dello spettacolo dal vivo e si propone di valorizzare lo spettacolo artistico in quanto fondamentale fenomeno sociale, politico ed economico, e più in generale lo spettacolo dal vivo, quale strumento per salvaguardare e tramandare il patrimonio e l’identità culturale

 

Profilo della figura professionale formata

La figura professionale di riferimento è quella di un manager di imprese artistiche di elevata cultura ed esperienza, che sappia tenere il passo con le innovazioni e i profondi mutamenti che il settore sta vivendo. La figura professionale definita dal corso avrà conoscenze specifiche di marketing, comunicazione e gestione di eventi dello spettacolo nel totale rispetto della normativa di settore.  Dovrà essere in grado di organizzare comunicati stampa e promuovere nel modo più adeguato gli eventi sul territorio. Dovrà avere solide conoscenze per poter elaborare un piano di comunicazione e un piano di fundraising, nonché realizzare il budget. Avrà inoltre competenze per stipulare contratti con gli artisti e con le agenzie. Dovrà infine avere anche conoscenze di base da un punto di vista tecnico (luci, suono, audiovisivi ecc.)

 

PROGRAMMA

Il corso è articolato in nove moduli ognuno con argomento e docenti specifici per una durata complessiva di 120 ore.

CALENDARIO
il corso si svolgerà a Venezia nelle seguenti date:
27 Ottobre 2017, Lab. Altobello, ore 9-13 / 14-18: Diritto d’autore,  Andrea Marco Ricci
28 Ottobre 2017, Aula Delta 2D di via Torino, ore 9-13: Diritto d’autore,  Andrea Marco Ricci

2 Novembre 2017, aula Volpato a San Giobbe, ore 9-13: Progettazione Europea Per le Arti e la Cultura, Emanuela Minasola
2 Novembre 2017, aula Volpato a San Giobbe, ore 14-18: Distribuzione della produzione artistica, Mimma Gallina
3 Novembre 2017, Lab Altobello, ore 9-13 / 14-18: Distribuzione della produzione artistica, Mimma Gallina
4 Novembre 2017, Aula Delta 2D di via Torino, ore 9-13: Distribuzione della produzione artistica, Mimma Gallina
10 Novembre 2017, aula Volpato a San Giobbe, ore 10-13 / 14-19: Social media per la produzione e distribuzione artistica, Simone Pacini
11 Novembre 2017, Aula Delta 2D di via Torino, ore 9-13: Social media per la produzione e distribuzione artistica, Simone Pacini
16 Novembre 2017, Lab Altobello, ore 14-18: Fiscalità e contabilità nello spettacolo, Demetrio Chiappa
17 Novembre 2017, aula Volpato a San Giobbe, ore 9-13 / 14-18: Fiscalità e Contabilità nello spettacolo, Demetrio Chiappa
18 Novembre 2017, Aula Delta 2D di via Torino, ore 9- 13: Diritti e doveri dei lavoratori dello spattacolo, Chiara Chiappa
23 Novembre 2017, Aula Saraceno a San Giobbe, ore 14-18: La collaborazione tra artisti e resto dell’economia, Fabrizio Panozzo.
24 Novembre 2017, aula Volpato a San Giobbe, ore 09-13 : Progettazione europea per le arti e la cultura, Emanuela Minasola

24 Novembre, aula Volpato a San Giobbe, ore 14-18: La collaborazione tra artisti e resto dell’economia, Fabrizio Panozzo.

1 Dicembre 2017, aula Volpato a San Giobbe, ore 9-13 / 14-18: Diritti e Doveri dei lavoratori dello spettacolo, Chiara Chiappa
2 Dicembre 2017, Aula Delta 2D di via Torino, ore 9-13: Diritti e doveri dei lavoratori dello spettacolo, Chiara Chiappa
15 Dicembre 2017, aula Volpato a San Giobbe, ore 9-13 / 14-18: Raccolta e gestione delle risorse finanziarie, Andrea Maulini
16 Dicembre 2017, Aula Delta 2D di via Torino, ore 9-13: Raccolta e gestione delle risorse finanziarie, Andrea Maulini

11 Gennaio 2018, Sala Conferenze, Via Torino, ore 09-13: Leadership e gestione dei team creativi, Laura Cortellazzo /////// ore 14-18: La collaborazione tra artisti e resto dell’economia, Fabrizio Panozzo
18 Gennaio 2018, aula Volpato a San Giobbe, ore 09-13: Leadership e gestione dei team creativi, Laura Cortellazzo/////ore 14-18: La collaborazione tra artisti e resto dell’economia, Fabrizio Panozzo
25 Gennaio 2018, Sala Conferenze, Via Torino, ore 9-13: Leadership e Gestione dei team creativi, prof Laura Cortellazzo///// ore 14-18: La collaborazione tra artisti e resto dell’economia, Fabrizio Panozzo

MODULI
DIRITTO D’AUTORE
Il modulo fornirà innanzitutto un panorama sul diritto d’autore in campo culturale dedicando una particolare attenzione ai fondamenti, le tutele e le eccezioni del diritto. Seguirà un focus sulla gestione collettiva del diritto d’autore e i rapporti con SIAE e quindi sui diritti degli artisti interpreti ed esecutori e produttori fonografici e la gestione collettiva dei diritti connessi. Infine, verrà trattata la contrattualistica nel settore discografico, editoriale e di spettacolo dal vivo.

LEADERSHIP E GESTIONE DEI TEAM CREATIVI

DISTRIBUZIONE DELLA PRODUZIONE ARTISTICA
il mercato dello spettacolo teatrale e la funzione distributiva nel quadro del mercato (inquadramento storico e ruolo attuale)
– inquadramento del sistema teatrale italiano con approfondimento del sistema distributivo  (le organizzazioni di riferimento, le specificità territoriali)
– i finanziamenti pubblici diretti e indiretti alla diffusione dello spettacolo teatrale
– distribuire uno spettacolo: analisi del prodotto (punti di forza e punti di debolezza) e individuazione del proprio mercato, i mezzi e i modi
– i  rapporti produttori/ esercenti : le consuetudini, le tipologie conttrattuali
– simulazioni e esercitazioni (anche in rapporto alle specificità della classe e interessi specifici degli studenti)

SOCIAL MEDIA PER LA PROMOZIONE E DISTRIBUZIONE DELLA PRODUZIONE ARTISTICA
Il laboratorio vuol dare gli strumenti adeguati per realizzare una strategia digitale di successo. Raccontare gli eventi, l’arte e lo spettacolo attraverso i social media può essere un ottimo strumento di auto-promozione per tutte quelle realtà (medie e piccole) che non hanno risorse (economiche e umane) per attuare politiche di social media marketing, ma che attraverso un racconto empatico possono coinvolgere e ampliare sempre di più la loro community di riferimento. Il racconto sui social diventa anche un mezzo per creare un rapporto speciale fra nuovi spettatori e imprese culturali ed artistiche.

DIRITTI E DOVERI DEI LAVORATORI DELLO SPETTACOLO
Oggetto del corso saranno innanzitutto le definizioni generali concernenti il settore dello spettacolo, le tipologie di rapporti di lavoro e i differenti contratti di lavoro. Il corso permetterà poi di approfondire gli adempimenti amministrativi e i costi legati ai diversi rapporti di lavoro (es. certificati, agibilità, INPS, ecc.). Infine, sarà offerta una panoramica completa dei diritti dei lavoratori, cioè delle prestazioni previdenziali e assistenziali (es. indennità di malattia, congedi parentali, NASPI, ecc.).

FISCALITA’ E CONTABILITA’ NELLO SPETTACOLO
Le ore di corso dedicate alla fiscalità e contabilità nello spettacolo offriranno in primo luogo un panorama sulle diverse forme di attività nel settore artistico-culturale (libero professionista, ditta individuale, società, ecc.), per poi approfondire nel dettaglio i regimi contabili e il calcolo del bilancio e del reddito. Successivamente verranno analizzate le imposte dirette e indirette, con focus sulle imposte di valore aggiunto, l’IRES e l’IRAP, la fiscalità estera e la presa in considerazione di alcuni casi particolari (fatture per regime dei minimi, cori e bande, ecc.).

LA COLLABORAZIONE TRA ARTISTI E RESTO DELL’ ECONOMIA

RACCOLTA E GESTIONE DELLE RISORSE FINANZIARIE
Il modulo analizzerà la raccolta e la gestione delle risorse finanziarie vedendo quali sono i mercati potenziali per la raccolta fondi per un ente culturale: individui, aziende, Fondazioni, fondi pubblici. Si parlerà quindi di come una struttura culturale può raccogliere i fondi: verrà approfondito l’intero ciclo della raccolta fondi, dall’avvio, alla progettazione e pianificazione, alla gestione degli esiti. Si passerà poi a come mettere in opera di una campagna di raccolta fondi: come avviarla, svilupparla, raggiungere gli obiettivi.
La seconda parte del modulo sarà dedicata al crowdfunding, una modalità di raccolta fondi in grande crescita, negli ultimi anni. Si studieranno perciò le tipologie di crowdfunding (reward based, equity based, micro finance), le principali piattaforme, le modalità per mettere in atto una campagna di raccolta. Nella parte finale si vedrà come comunicare e promuovere un’attività di crowdfunding: i testi, le immagini, i video, le eventuali campagne di inserzioni via Google e Social Media. Nel corso delle due giornate di formazione verranno prese in considerazione anche case history reali, per un’applicazione pratica degli argomenti trattati.

 

 

Corpo Docenti
Andrea Marco Ricci
Laura Cortellazzo
Sara Bonesso
Mimma Gallina
Simone Pacini
Andrea Maulini
Chiara Chiappa
Demetrio Chiappa
Fabrizio Panozzo

Emanuela Minasola