Skip links

Cooperativa Verlata e Simona Sala: Sugamara

AZIENDA:
Cooperativa Verlata
ARTISTA:
Simona Sala
RICERCATRICE:
Silvia Maria Carolo
PROGETTO:
Smath
ANNO:
2020

SUGAMARA:
Una combinazione di linguaggi artistici per riscoprire l’identità dell’azienda e le sue componenti fondanti, all’interno di una riflessione sulle prospettive per il futuro.

L’AZIENDA
Cooperativa Verlata nasce nel 1984 a Villaverla, dalla decisione di un gruppo di volontari di costruire dei percorsi lavorativi per prendersi cura del disagio altrui con dignità e rispetto. I pilastri della cooperativa, che oggi opera all’interno della rete dei servizi socioassistenziali del territorio pedemontano, sono l’autogestione e la concezione del lavoro come percorso riabilitativo e inclusivo. Ad ognuno viene richiesto non solo l’impegno professionale ed operativo, ma anche la partecipazione attiva alla gestione delle operazioni e della vita comunitaria. Particolare attenzione viene rivolta, al momento, alla definizione dei nuovi spazi della Fattoria Sociale, e al ripensamento della tipologia di servizi offerti.

L’ARTISTA
Simona Sala, attrice e performer dedita alla ricerca sul tempo-ritmo e sulle potenzialità drammaturgiche dell’energia accumulata dal performer, collabora per questo progetto con Alessio Ballerini, musicista, sound-artist, sound-designer e film-maker specializzato nella realizzazione di paesaggi sonori. Si tratta della loro seconda collaborazione, dopo un progetto riguardante le strutture di accoglienza turistica della zona termale di Abano.

L’INTERVENTO
Attraverso Sugamara, la cooperativa ha sperimentato un nuovo linguaggio per parlare di sé e riflettere sulla propria offerta. I laboratori di ecologia acustica si sono concentrati sull’elemento umano, quale componente fondamentale dell’identità di Verlata. Attraverso performance, video art e sound design, il duo artistico ha portato alla luce storie, ritratti e gesti dell’attività quotidiana, proponendoli come spunti per ripensare il rapporto con l’utenza e intravedere nuove prospettive per il futuro.